pensieri sparsi

stasera ho una gran voglia di stelle…

di cieli stellati, di grandi boschi e prati e spiagge deserte in inverno, di viaggio, di cammino, di silenzio e di natura. di andare. camminare libera, guardando il cielo e gli alberi e le nuvole.

sono così stanca di questa vita in questa città disordinata e affannata, in disfacimento progressivo, di questa gente feroce, di questi rapporti complicati, rissosi e competitivi.

vorrei silenzio e libri e fiori e stelle e alberi, e piedi scalzi e libertà, un altro mondo. sdraiarmi per terra, su un prato, e guardare il cielo, perdermi nelle stelle e nelle nuvole (l’ho già scritto sopra, ma lo desidero davvero e lo scrivo di nuovo)

vorrei tempo, non sapere neanche che ore sono, non avere fretta, non dover arrivare da nessuna parte in tempi prefissati. camminare e fermarmi quando voglio, quando qualcosa colpisce la mia fantasia, e ascoltare quello che mi viene raccontato, io amo ascoltare, e conoscere storie nuove e quello che appassiona gli altri…. a volte, più della fine di  una storia, mi è rincresciuta la perdita di quei mondi, dei racconti, di quello che avrei ancora potuto sapere e imparare. a parlare non sono poi molto brava, e non amo molto raccontarmi, temo che l’altro si annoi, non ci so fare, ma ascoltare mi piace, sono accogliente.

 

Annunci