l’anno che verrà

tanti auguri a me!

che sia un anno buono, un anno gentile, un anno che mi risparmi le pene degli ultimi due (dalle quali sono riemersa, e riemergerò ancor meglio)

mi auguro viaggi, di quelli belli, solitari, con camminate in città nordiche avvolte dalla neve o circondate da alberi, con cose nuove e paesaggi che mi entrino nell’anima e mi facciano desiderare di viverci, lì. che devo scegliere dove andare, dopo, quando avrò finito di lavorare! (arriverà, sto momento, eh). i viaggi che amo, cose buone e nuove da mangiare, negozietti dove comprare anelli e maglioni mettendo i quali penserò questo l’ho preso lì, com’era bello, quello l’ho comprato là. perchè mi piace comprare cose diverse, non per shopping compulsivo, ma perchè così mi sembra di portarmi via un pezzetto di quel posto che ho amato, di quell’esperienza che ho vissuto. viaggi low cost, ostelli nuovi, passeggiate lunghissime. provo piacere solo a pensarci 🙂

mi auguro tanti libri!

mi auguro cose nuove, esperienze diverse, conoscere e studiare

mi auguro due o tre amori, ho capito che uno vero e lungo e profondo non ci sarà, forse sono troppo indipendente io, troppo libera e aperta, forse non ci so fare, non ho quel modo di farsi desiderare e di farsi conquistare ogni giorno che probabilmente era indispensabile per essere amati davvero. sticazzi, eh. non sanno cosa si perdono, io sarei stata una grande compagna, una donna solidale e appassionata, un’amica e una complice, ma insomma pare di no, e va bene lo stesso. ahò. però due o tre amori minori, che hai un po’ di compagnia ogni tanto e il pensiero frizzante di un incontro, il piacere di uscire con qualcuno, quello sì, e si può fare, e ci sarà.

mi auguro  un anno di impegno, di solidarietà, di lotta, perchè nessun uomo è un’isola, e faccio parte di un tessuto sociale che è il mondo intero – e questo è sicuro, perchè dipende da me, e sono orgogliosa di aver fatto sempre la mia parte, per quel che potevo nel tempo. magari potevo fare di più, ma non sono rimasta ferma a guardare, ed è bello guardare indietro e saperlo, e guardare avanti e sapere che andrò avanti

e vado avanti.

e per chi passa, auguri per quello che più desidera… 

Annunci

5 thoughts on “l’anno che verrà

  1. io lo amo il tuo blog, i tuoi post li leggo almeno due volte, per paura di essermi persa qualcosa. riesci a tradurre in parole sensazioni, sentimenti riflessioni nelle quali ritrovo sovente una parte di me. ti auguro tutto il bene del mondo. un grosso abbraccio. luiz

  2. grazie a tutti! e a tutti l’augurio di seguire la propria strada, le difficoltà sono ovunque, ma si fa quello che si può, e questo è l’importante, in fondo. dando una giusta dimensione a quello che ci capita, e cercando di trarre piacere da quello che c’è..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...